Vola la raccolta differenziata a Lavagna, parola di amministrazione

Il sindaco di Lavagna Giuliano Vaccarezza
Il sindaco di Lavagna Giuliano Vaccarezza

I dati forniti questa mattina dall’amministrazione comunale e dalla ditta incaricata del servizio, parlano di una percentuale del 75%, vale a dire 50 punti in più rispetto a un mese fa.

Schizza la percentuale di raccolta differenziata a Lavagna. Secondo i dati diffusi oggi dall’amministrazione comunale e dalla ditta Idealservice, titolare del servizio, il primo mese di porta a porta coincide con una percentuale di differenziata del 75,73%, oltre dieci punti in più rispetto alla soglia richiesta dalla legge e moltissimo in più rispetto allo scarno 24,10% precedente. Diminuiscono anche i rifiuti complessivi, che passano da 630 mila chili a 275 mila, segno anche di un mutamento nelle abitudini della gente. L’impennata più significativa, ovviamente, è quella dell’organico, da 6 mila chili scarsi, corrispondenti soprattutto ai ristoranti, ai 78 mila attuali. Pertanto l’amministrazione conferma di voler proseguire su questa strada, anche con le sanzioni a chi non la vuole rispettare. Sono state 28 le multe, da 50 euro l’una, comminate nel corso di questo mese: 17 per chi sbagliava il giorno di conferimento di una determinata tipologia di materiale, 6 per l’esposizione senza la differenziazione, 4 per il luogo errato e una in riferimento ad un contenitore condominiale errato. “Valuteremo come comportarci nei confronti dei recidivi, è probabile che punteremo su di loro, piuttosto che su un aumento delle multe in genere”, dice il sindaco Giuliano Vaccarezza.