Voci sull’arrivo di profughi a Sestri Levante, preoccupati Conti e Puggioni

Il consigliere comunale Marco Conti
Il consigliere comunale Marco Conti

Il consigliere comunale del Popolo per Sestri Marco Conti chiede chiarezza sulle voci secondo cui Villa Rosita potrebbe essere utilizzata per ospitare profughi nell’ambito delle direttive della Prefettura. Preoccupato anche il consigliere regionale Lega Nord Alessandro Puggioni.

Desta preoccupazione fra i politici il possibile arrivo di profughi in una vecchia struttura nel quartiere della Lavagnina a Sestri Levante. Sul tema il consigliere comunale del popolo per Sestri Marco Conti ha presentato un’interrogazione in consiglio comunale “per avere conferme o smentite sulle voci in circolo, secondo cui la vecchia struttura Villa Rosita potrebbe essere utilizzata per ospitare profughi immigrati, nell’ambito delle direttive della Prefettura sull’ospitalità. “Tali voci sono diventate dei veri e propri dibattiti sui social network e pertanto ho ritenuto necessario chiedere chiarezza – dice Conti, che intanto si schiera preventivamente a sfavore: “La scelta della Lavagnina sarebbe assolutamente sbagliata e azzardata in quanto il quartiere ha già numerose problematiche che, ancora oggi, restano irrisolte”. Sull’argomento anche il consigliere regionale della Lega Nord Liguria Alessandro Puggioni, che rincara la dose: “Se la segnalazione risultasse vera, si creerebbero ulteriori problemi e disagi non solo per i residenti della zona, ma anche per tutta Sestri Levante che dovrebbe fare i conti quotidianamente con persone che, come ormai accade da tutte le parti, come minimo vanno a mendicare in ogni angolo della città. Inoltre, il nuovo insediamento sarebbe l’ennesima prova che i soldi per i presunti profughi ci sono sempre, mentre per i nostri disoccupati e le famiglie in difficoltà no”.