“Villaggio Four Games”: educazione sportiva al Centro di San Salvatore

La festa “Villaggio Four Games”

In occasione del 60° anniversario del Centro San Salvatore e del centenario della nascita di don Nando Negri, il Villaggio del Ragazzo, in collaborazione con l’Ufficio Sport della Diocesi di Chiavari, ha organizzato “Villaggio Four Games”, una giornata di sport che ieri ha visto gareggiare in diverse discipline (calcio, tennistavolo, pallavolo, calcio balilla, dodgeball e atletica) gli studenti del Villaggio del Ragazzo, del Centro Spinelli di Genova, dell’Accademia del Turismo di Lavagna e del Liceo Scientifico Sportivo “Gianelli Campus” di Chiavari.

«Quando parliamo di educazione intendiamo promuovere un processo di crescita nel quale un ragazzo apprende gradualmente a diventare padrone di sé, con quanto ne consegue in termini di responsabilità, relazioni, impegno, libertà, affettività» dichiara don Paolo Zanandreis dell’Ufficio Sport della Diocesi di Chiavari. «Abbiamo scelto di ospitare così tante discipline per permettere davvero a tutti i ragazzi di partecipare. Gestire un evento con circa quattrocento ragazzi partecipanti ha richiesto un notevole impegno da parte di tutti» spiega Davide Fronzoli, docente della Formazione Professionale del Villaggio del Ragazzo e responsabile organizzativo di Villaggio Four Games. Ha detto prete Rinaldo Rocca, presidente del Villaggio del Ragazzo: «Villaggio Four Games, ovvero quattro strutture educative del Villaggio che si incontrano attraverso lo sport, vuole essere un primo bel momento in occasione del centenario della nascita di don Nando Negri. È proprio pensando a lui che queste cose si organizzano volentieri: don Nando desiderava che il Centro San Salvatore fosse sempre brulicante di ragazzi» Durante la premiazione, alla quale, oltre ai dirigenti dei diversi istituti (Daniela Loero – Gianelli Campus, Chiara Rosatelli – Accademia del Turismo, Nicola Visconti – Villaggio del Ragazzo) hanno partecipato anche l’amministratore delegato del Villaggio del Ragazzo Giovanna Tiscornia, il vescovo di Chiavari Alberto Tanasini, il sindaco di Chiavari Marco Di Capua e il sindaco di Lavagna Gian Alberto Mangiante, monsignor Tanasini, ha così concluso rivolgendosi ai partecipanti: «Sono contento che in questo modo abbiate mostrato davvero quello che vale l’impegno educativo del Villaggio in tutte le sue componenti. Vi auguro di continuare così e che quella di quest’anno sia la prima di molte altre edizioni di questa festa».