Vanno a fare snorkeling e non rientrano, scattano i soccorsi

La motovedetta 883

Falso allarme per due persone, ieri, sulla spiaggia di Riva Trigoso. La Capitaneria: “Andare in mare informando i conoscenti”.

Il compagno ed il nipote erano partiti per fare snorkeling nel mare di Riva Trigoso attorno alle 11.30 ma alle 17 non avevano ancora fatto ritorno in spiaggia. Così, ieri, una donna ha richiesto l’intervento della Capitaneria di porto, giunta sul posto con un gommone ed una motovedetta, per avviare un piano di ricerche, che, per fortuna, si è rivelato non necessario, perché l’allarme è rientrato dopo pochi minuti, quando i due bagnanti sono tornati normalmente a nuoto in spiaggia. Nell’occasione, però, la capitaneria ricorda “l’importanza di non avventurarsi in mare senza essere opportunamente vigilato o comunque in contatto con i propri familiari o amici, al fine di attivare immediatamente i soccorsi in eventuali situazioni di emergenza”.