Valle Sturla, i cinquanta pendolari dell’allerta meteo

Il consigliere regionale Ezio Chiesa
Il consigliere regionale Ezio Chiesa

Il consigliere regionale Ezio Chiesa di Liguria Viva tiene alta l’attenzione sul caso delle cinquanta persone costrette a lasciare casa ad ogni allerta meteo. E sollecita la necessità di nuovi fondi.

“La nuova allerta meteo costringerà ancora una volta una cinquantina di persone residenti in Valle Sturla a lasciare la loro casa”. E’ il consigliere regionale di Liguria Viva Ezio Chiesa a tenere alta l’attenzione sul caso delle famiglie che per la quarta volta, dopo le piogge di fine ottobre, sono costrette ad andarsene per due giorni da casa. Venerdì scorso la giunta regionale ha stanziato un milione di euro per i Comuni di Borzonasca e Mezzanego, ma secondo la stima di Ezio Chiesa i danni ammontano a circa 10 milioni. “Cinquanta persone non possono continuare ad essere pendolari nella propria abitazione”, conclude il consigliere regionale, lamentando come il Governo ancora non abbia decretato lo stato di emergenza ed invitando la Regione a reperire ulteriori risorse.