Valeria Leoni: “I primi cento giorni di Levaggi? Zero fatti, parole tante”

Valeria Leoni, battagliera consigliera di minoranza

Il capogruppo di “Uomini e Città”, nonché assessore con Vittorio Agostino, critica l’amministrazione in carica su nuovo provincia, tribinale, conti del Comune e asilo nido a Sampierdicanne.

Nuove critiche nei confronti di Roberto Levaggi, sindaco di Chiavari, vengono mosse da Valeria Leoni, capogruppo di “Uomini e Città”. Leoni critica in particolare l’impegno profuso da Levaggi per quella che definisce “una nuova fantomatica provincia”, con chiaro riferimento alla cosiddetta provincia del levante; in merito alla battaglia in difesa del Tribunale, l’ex assessore ricorda a Levaggi che il suo partito era contrario alla costruzione del nuovo edificio e nell’agosto del 2011 ha votato il provvedimento che poi ne ha determinato il forte rischio di chiusura. Se il sindaco continua a parlare dei debiti lasciati dall’amministrazione Agostino, Valeria Leoni ribatte che il rapporto tra debiti e disponibilità di cassa è di uno a tre e che il Comune di Chiavari è tra i pochi enti locali classificati come “virtuosi” dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. L’ultima critica è rivolta alla decisione di rinunciare all’asilo nido nell’ambito dell’operazione immobiliare nell’area attualmente occupata dalla Lames a Sampierdicanne.