Vaccino antinfluenzale, accordo fra Regione e sanità privata

vaccinazione

La giunta regionale ha dato il via libera all’accordo con la sanità privata per la somministrazione del vaccino antinfluenzale, anche in associazione con il vaccino anti Covid-19.

Si tratta del primo accordo nazionale di questo tipo, dopo che la Liguria è stata anche la prima Regione a stipulare un analogo accordo con le farmacie. Presso gli hub della sanità privata sarà possibile ricevere il vaccino antinfluenzale e contestualmente il vaccino anti Covid. Le strutture private si impegnano a registrare i pazienti vaccinati attraverso i sistemi informatici in uso, mentre la Regione fornirà loro i vaccini da somministrare. Intanto, sempre in ambito sanitario, va segnalato anche che la Regione, attraverso Alisa, ha scritto alle Asl 3, 4 e 5 per capire il fabbisogno di operatori sociosanitari, affinché procedano con assunzioni a tempo determinato per almeno un anno. Il concorso per l’assunzione di 1.700 operatori è al momento bloccato a causa del ricorso presentato al Tar da alcuni partecipanti. La Regione cerca dunque di correre ai ripari con un piano di assunzioni a tempo determinato.