Uso della mascherina, nuova ordinanza a Carasco, proroga della vecchia a Lavagna

Massimo Casaretto
Massimo Casaretto, sindaco di Carasco

Fino al 31 gennaio del prossimo anno, a Carasco, sarà obbligatorio indossare la mascherina nei luoghi al chiuso, ma aperti al pubblico, e sui mezzi di trasporto.

Lo prevede una nuova ordinanza firmata dal sindaco Massimo Casaretto, che entrerà in vigore domani. L’uso delle mascherine sarà obbligatorio anche all’aperto, quando non sia possibile osservare il distanziamento interpersonale. Esentati dall’obbligo sono i bambini con meno di 6 anni, chi è affetto da particolari disabilità o patologie e chi svolge attività sportiva.

Nulla cambia, invece, a Lavagna, dove il sindaco ha deciso di prorogare l’ordinanza emanata lo scorso 30 giugno. La nuova scadenza è il 31 ottobre.