Urlano insulti ai carabinieri: denunciati due ragazzini a Rapallo

Giornate di intenso lavoro per i carabinieri
Giornate di intenso lavoro per i carabinieri

Hanno 17 anni e sono ospiti di un istituto religioso. Nella pagina della cronaca anche la denuncia di un romeno a Santa Margherita in possesso di “armi improprie” ed un nuovo furto in un bar.

Arriva da Sestri Levante la notizia di un nuovo furto in un locale pubblico. Nel mirino dei ladri è finito un bar di Via Terzi: i malviventi sono entrati forzando una porta laterale ed una volta all’interno hanno rubato denaro, un computer ed alcune confezioni di caffè. Il valore complessivo del bottino è di circa 3.000 euro. Sul fatto indagano i carabinieri.

Due ragazzini di 17 anni, entrambi domiciliati presso un istituto religioso di Rapallo, sono stati denunciati dai carabinieri della stazione cittadina per “vilipendio delle forze armate in concorso”. I due, mentre transitavano davanti alla stazione dei carabinieri, hanno iniziato ad urlare frasi ingiuriose verso l’Arma: non una buona idea, visto che i militari non hanno dovuto far altro che uscire, fermarli e denunciarli.

Un romeno di 27 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato fermato ieri nei pressi della stazione ferroviaria di Santa Margherita Ligure dai carabinieri dell’aliquota radiomobile della locale Compagnia. Era in possesso di oggetti metallici che erano stati artigianalmente forgiati ed appuntiti e per questo motivo è stato denunciato per “porto abusivo di armi e/o strumenti atti ad offendere”.