“Una vicenda triste e penosa”, così il PCL sul ritiro spirituale

Andrea Carannante torna all’attacco di sindaco e giunta: “Sarebbe stato meglio avessereo ammesso di avere fatto uno sbaglio di valutazione”.“Una triste e penosa vicenda”. Così Andrea Carannante, del Partito Comunista dei Lavoratori, definisce il “ritiro spirituale” organizzato dal sindaco di Santa Margherita Ligure Roberto De Marchi insieme a Giunta, dirigenti e funzionari del Comune, per discutere della programmazione 2009-2014. Carannante riepiloga la vicenda: “Il ritiro era stato programmato a spese del cittadino a Montallegro, poi l’amministrazione ha ritrattato dichiarando che avrebbero pagato gli amministratori di tasca loro, quindi l’iniziativa è stata spostata a Villa Durazzo”. “Sarebbe stato utile per la loro credibilità – aggiunge Carannante – ammettere di avere fatto uno sbaglio di valutazione”. L’esponente del Partito Comunista dei Lavoratori prende le difese del ristoratore di Montallegro, che si è visto annullare la prenotazione a pochi giorni dall’evento, e ricorda che Villa Durazzo ha l’obbligo di ospitare gratuitamente alcuni eventi comunali. “In quanto inseriti nella convenzione – precisa Carannante – questi eventi sono in ogni caso pagati dai cittadini”.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it