Una Torta dei Fieschi ridotta nell’anno della crisi

Un palco nuovo quest'anno in piazza Vittorio Veneto

Lavagna e San Salvatore si tuffano nella Settimana Fliscana: sabato la presentazione dei conti. Mancano, però, gli eventi collaterali alle due serate principali del 13 e 14 agosto.

Lavagna sta per tuffarsi nel clima della Torta dei Fieschi. Sabato mattina avverrà la presentazione dei conti di quest’anno. A parte le due grandi serate del 13 e del 14, con l’Addio do Fantin a San Salvatore e la vera e propria Torta a Lavagna, però, quest’anno non sono in programma altri eventi della settimana fliscana. Spiega la nota diffusa ieri dai Sestieri che quest’anno “si è dovuto provvedere – dopo anni di rinvii per motivi economici – alla realizzazione di un nuovo palco che sostituisse quello realizzato volta per volta con tavole e tubi Innocenti”: una scelta necessaria che ha comportato, però, una spesa straordinaria, in un momento difficile. I Sestieri stessi, allora, si appellano alle forze economiche della città, spiegando: “Per un anno, si è dovuto rinunciare a tutti gli eventi collaterali della Torta dei Fieschi, per evitare di dover abbassare il livello qualitativo di una proposta che da sempre è il vanto della Settimana Fliscana. Torneranno, potenziati e migliorati, nei prossimi anni, se ci saranno le condizioni economiche e di collaborazione con le categorie cittadine che di questi eventi sono in definitiva i principali beneficiari”.