Una proposta di legge per istituire il “Santuario dei cavalli selvaggi dell’Aveto”

Cavalli bradi a Giacopiane
Cavalli bradi a Giacopiane

Discussione in Regione promossa da Rete a Sinistra: “Prevediamo la creazione di un’area permanente di protezione. Le misure per contenere gli animali vanno studiate con esperti e associazioni”.

E’ iniziato dalla commissione Territorio e Ambiente l’iter legislativo della proposta di legge di Rete a Sinistra per la “Istituzione del Santuario dei cavalli selvaggi dell’Aveto”. «Il testo prevede la creazione di un’area permanente di protezione che sia in grado rispondere a due esigenze primariedichiara il consigliere regionale Gianni Pastorino -. Anzitutto dispone la tutela di questi splendidi esemplari di cavalli selvaggi; secondariamente, prevede l’introduzione di strumenti “dolci” per il contenimento della libera circolazione degli equini, scongiurando l’insorgere di situazioni problematiche e conseguenti polemiche. In particolare, abbiamo previsto un concorso di forze fra Parco dell’Aveto, Università di Genova e associazioni che già operano per la tutela della fauna selvatica. Stiamo già promuovendo una serie di audizioni con soggetti autorevoli, i quali davvero possano valutare il testo nel merito, delineare la situazione in essere e suggerire soluzioni concrete».