Una nuova storia di disagi da viaggiatori ferroviari

Soppresso il treno prenotato, sovrapprezzo, ricorso a mezzi propri, ritardi, rimborso all’osso.Una nuova storia di disservizi ferroviari viene divulgata dal Coordinamento Pendolari Liguri. E’ quella di un cittadino di sestri Levante, ch il 10 settembre scorso aveva prenotato il posto, ad 11 euro, su un Intercity poi sopprresso. Su consiglio della biglietteria ed a sue spese, il viaggiatore ha dovuto pagare un sovrapprezzo di 5,60 euro e recarsi a Chiavari a prendere un altro intercity. Il treno preso in tutta fretta poi, senza preavviso, ha fatto fermata straordinaria proprio a Sestri, arrivando, alla fine, a Pisa, con un’ora di ritardo. Alla fine, il sestrese ha ricevuto un rimborso di 5,25 euro, da scalare da un futuro biglietto: รจ circa il 30% della spesa sostenuta.


Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it