Una nuova scuola dell’infanzia nel Tigullio

La seduta del consiglio metropolitano che ha votato il piano delle scuole

Votato all’unanimità il nuovo piano di dimensionamento scolastico. Prevista a Borzonasca una nuova scuola materna, mentre agli istituti Caboto e Liceti vengono assegnati corsi per adulti.

Arriva una nuova scuola dell’infanzia statale a Borzonasca, a partire dall’anno scolastico 2020/2021. E’ la novità più significativa, nel Levante ligure dell’approvazione del Piano di dimensionamento scolastico, avvenuta, ieri, all’unanimità, da parte del consiglio metropolitano, a conclusione, specifica l’ente genovese, “di un lungo percorso partecipativo avviato lo scorso aprile che ha coinvolto attivamente i sindaci dei Comuni metropolitani, l’ANCI, l’Ufficio scolastico provinciale, i dirigenti scolastici degli Istituti di ogni ordine e grado, le organizzazioni sindacali di categoria, ed un costante lavoro di interfaccia con Regione Liguria”. La scuola dell’infanzia statale a Borzonasca, afferente l’istituto comprensivo “Valli e Carasco”, colma il vuoto generatosi con la chiusura di quella paritaria, nel 2015. Si segnala anche che l’Istituto agrario Marsano, che già ha una succursale a San Colombano, ne aprirà un’altra ad Arenzano. Corsi serali, o meglio, come da definizione attuale, corsi per adulti, vengono assegnati all’Istituto Caboto di Chiavari, con i  “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale”, e all’istituto Liceti di Rapallo, con “Amministrazione, finanza e marketing, articolazione Sistemi informativi aziendali”.