Un protocollo d’intesa per aiutare i bambini in difficoltà

Disagio infantile, un nuovo strumento in aiuto

Approvata la bozza del Protocollo d’intesa in materia di prevenzione del disagio prima infanzia elaborata dal  Comitato dell’Ambito Sociale Territoriale Rapallo – Zoagli, cui hanno aderito già le scuole dei due Comuni.

Il Comitato dell’Ambito Sociale Territoriale 53 “Rapallo – Zoagli”, su proposta del Distretto Socio Sanitario 14, ha approvato la bozza del Protocollo d’intesa in materia di prevenzione del disagio nella prima infanzia, che intende fornire tutte le possibili soluzioni per il disagio offerte dai vari interlocutori istituzionali a chi, sempre in veste istituzionale, agisce in sinergia con la famiglia per il benessere del bambino. “A fronte di un progressivo aumento dei segnali di disagio o di difficoltà comportamentali per la prima infanzia e maggiori bisogni e problemi per le famiglie del territorio è stato compiuto da parte di tutti uno sforzo per affinare gli strumenti di osservazione e attuare un’opera di sensibilizzazione delle famiglie sulla possibilità di chiedere aiuto – spiega il presidente Corrado Castagneto – Oltre al coordinatore pedagogico dell’ambito 53 Beatrice Serventi e al coordinatore Ambito 53 Rosalba Locci, hanno partecipato già nella fase di stesura della bozza del protocollo tutte le scuole di Rapallo e di Zoagli pubbliche e private dell’infanzia e della primaria e i responsabili dei centri estivi accreditati, la ASL4 Chiavarese per quanto riguarda il servizio di medicina scolastica e la referente dei pediatri di libera scelta Cinzia Piaggio”.