Un platano “spiaggiato” a Chiavari diventerà un violino

violino
Gigliotti e gli amici al lavoro per tagliare il legno

Sarà un liutaio di Borgotaro a trasformare il legno in strumento. Il violino sarà poi donato al Comune.

Un platano spiaggiato sull’arenile di Chiavari diventerà un violino. Il protagonista della storia è Giorgio Giliotti, un liutaio di Borgotaro che lo scorso 25 novembre era a Chiavari per un pranzo con amici. Passeggiando sul lungomare ha visto un grosso tronco di platano, portato a riva dalla mareggiata di fine ottobre. A prima vista l’albero sembrava avere almeno 120 anni e a Giliotti è venuta subito l’idea di ricavarne un violino, visto che già due volte in passato aveva costruito questo strumento con il platano: uno dei due ora è a Parigi, l’altro proprio a Borgotaro. Oggi Gigliotti è tornato a Chiavari ed insieme ad alcuni amici si è messo a tagliare il legno, per ricavarne quello necessario per costruire il violino. Lo strumento si chiamerà “Il Marinaio” e sarà donato al Comune di Chiavari. Servirà però prima circa un anno di lavoro.