Un nuovo treno regionale Vivalto in Liguria, ma preoccupa il futuro

Enrico Vesco nell'insolita veste di macchinista

Ieri la consegna da parte di Trenitalia del nuovo convoglio a due piani, ne arriveranno altri tre entro settembre. La Regione stanzia nuovi fondi, ma ancora si attendono i finanziamenti del Governo.

Trenitalia ha consegnato alla Regione il primo di quattro nuovi treni di tipo Vivalto previsti da una convenzione risalente al 2005. Gli altri tre treni entreranno in servizio entro il mese di settembre. Complessivamente si tratta di venti nuove carrozze a due piani, una nuova flotta in grado di trasportare fino a 600 persone sedute. Intanto, venerdì la giunta regionale sarà chiamata ad esaminare l’assestamento di bilancio con cui vengono integrate le risorse per il trasporto ferroviario, innalzando gli attuali 55 milioni di euro ad 88 milioni per coprire tutto l’anno. “Le risorse – spiega l’assessore regionale ai trasporti Enrico Vesco – vengono messe a disposizione dalla Regione anche se ad oggi non ci sono ancora certezze sui tempi di trasferimento da parte del Governo di 1 miliardo e 600 milioni di finanziamenti da destinare al trasporto pubblico locale”.