Un nuovo parcheggio a Cavi di Lavagna

Ex Colonia Cogne, in corso i lavori

Il nuovo parcheggio pubblico Cogne è da ieri a disposizione di residenti e turisti. Conta 56 posti, due poi saranno destinati ai disabili. E’ il primo dei quindici interventi pubblici previsti in zona.

E’ da ieri disponibile per residenti e turisti il parcheggio pubblico Cogne in località Cavi di Lavagna. Ne illustra le caratteristiche il sindaco Giuliano Vaccarezza: “Ha 56 posti su due piani e due posti saranno destinati ai disabili. La parte inferiore è a zona disco 2 ore ad esclusione dei residenti, la parte superiore è libera. I posti per i disabili non sono ancora tracciati perché questo parcheggio verrà raccordato con la copertura del torrente Barassi: quando sarà effettuato questo raccordo, saranno anche sistemati i due parcheggi che mancano. L’opera complessivamente è costata oltre 500.000 euro”.
Sono quindici le opere pubbliche previste in zona nell’ambito del progetto di riqualificazione dell’ex Colonia Cogne. Il parcheggio è il primo intervento portato a termine. Illustra gli interventi successivi ancora il sindaco Giuliano Vaccarezza: “Il primo intervento che partirà sarà appunto il raccordo con la copertura del torrente Barassi. Consentirà di eliminare la strettoia lungo la via in fregio al torrente: avremo sia la strada a salire che quella a scendere a senso unico. Sulla copertura sarà inoltre realizzato un parcheggio a pettine. Sono poi previsti altri dieci parcheggi su Via Tigula. Gli altri interventi in programma: i lavori sul pennello del Cigno, una nuova pavimentazione per Piazza Nazario Sauro, la demolizione della cabina elettrica dell’Enel, la realizzazione di un parco giochi per i bambini e la realizzazione di un camminamento tra la panoramica e il borgo. Avremo infine 240 metri quadrati di locali che serviranno come sala multimediale e per le iniziative del quartiere. All’interno uno spazio sarà dedicato anche ai ricordi della Colonia Cogne e ad alcuni reperti archeologici dell’alto Medioevo, testimonianza dell’antica storia del borgo di Cavi”.