Un grande progetto sulle piste ciclabili

La pista ciclabile a San Salvatore

Oggi la convenzione tra i Regione, Provincia, Comuni della Fontanabuona, Lavagna, Carasco e Cogorno. Obiettivo: promuovere turisticamente il percorso dell’Entella e quello del fondovalle fontanino.

Viene firmata questa mattina, a Cicagna, la convenzione che unisce Regione Liguria, Provincia di Genova, i Comuni del fondovalle della Fontanabuona e poi quelli di Lavagna, Cogorno e Carasco. Obiettivo: valorizzare, sotto un profilo turistico, la pista ciclabile della “ciclovia dell’ardesia” e quelle del lungo Entella. “Il Comune di Lavagna diventa capofila per la valorizzazione turistica dei percorsi – spiega il consigliere regionale Marco Limoncini – mentre la manutenzione diventa di competenza di ciascun Comune per ogni tratto: in Fontanabuona creeeremo un organismo per la gestione della ciclovia”.
Nel frattempo, il maltempo di autunno aveva provocato una frana che ha imposto la chiusura della pista fontanina nel tratto tra Monleone e Pianezza, in Comune di Cicagna. Ci sono, però, i fondi per porre rapidamente rimedio: “Proprio grazie agli accordi che hanno portato al protocollo – riprende Limoncini – andremo a risistemare quel tratto usando fondi del ribasso d’asta relativo alla realizzazione della pista intera”.