Un anno fa moriva Wouter Weylandt, oggi il ricordo di Mezzanego

La cerimonia di questa mattina

E’ stato deposto un mazzo di fiori in località Isola Soprana, lungo la discesa del Passo del Bocco, nel punto dove dodici mesi fa lo sfortunato ciclista belga perse la vita. Hanno partecipato molti cittadini.

Questa mattina il Comune di Mezzanego e la locale Associazione Alpini hanno deposto un mazzo di fiori in località Isola Soprana, lungo la discesa del Passo del Bocco, dove esattamente un anno fa perse la vita il ciclista belga Wouter Weylandt. Lo ricorderete, quel giorno transitava sulle nostre strade il Giro d’Italia e la tappa partita da Reggio Emilia aveva il suo arrivo a Rapallo. A pochi chilometri dal traguardo, però, ci fu la tragedia. Alla cerimonia di questa mattina sono intervenuti numerosi cittadini che hanno voluto onorare la memoria del ciclista 26enne. Il sindaco Danilo Repetto ha annunciato l’intenzione di farsi promotore della realizzazione, a breve, di un cippo commemorativo per ricordare lo sfortunato ciclista. “Intendiamo inoltre – ha detto Repetto – organizzare una cronoscalata riservata ai giovani ciclisti”.