Treni: controesodo tra le polemiche sulle biglietterie automatiche

Polemiche sulle emittitrici guaste

Stimati oltre due milioni di persone sui treni in questo weekend di controesodo. E intanto l’assessore regionale Vesco, scrive a Trenitalia in merito ai numerosi guasti  alle emittitrici automatiche dei biglietti segnalati nella riviera.

Circa due milioni e mezzo di persone viaggeranno in treno in questo weekend per il controesodo. Il numero contempla sia chi utilizzerà i treni a media e lunga percorrenza sia quelli che sceglieranno i treni regionali per recarsi e tornare soprattutto dalle località balneari durante questo ultimo fine settimana di agosto. I dati confermano la stima fatta da Ferrovie Italiane a inizio estate, con un movimento complessivo stagionale di oltre 20 milioni di viaggiatori, solo sui treni nazionali. Le Ferrovie dello Stato Italiane annunciato di aver potenziato per l’occasione i presidi di tutte le sale operative centrali e territoriali e i servizi di assistenza ai clienti delle principali stazioni ferroviarie, ma una polemica arriva comunque dall’assessore regionale Vesco, che lamenta di numerosi guasti alle emittitrici automatiche dei biglietti. In una lettera indirizzata a Trentialia, l’assessore richiama l’azienda ad un impegno immediato per aggiustare i guasti segnalati in particolare nelle stazioni rivierasche, soprattutto tra Sestri Levante  e La Spezia.