Tredici produttori in gara, domenica si assegna il Premio Leivi per l’olio d’oliva

Da sinistra, Oneto, Bruzzo, Centanaro e Cuneo

Quattro seratae di festa nell’area di San Bartolomeo, con stand gastronomici e orchestre, da sabato a martedì.

Torna per la ventitreesima edizione il Premio Leivi dedicato all’olio d’oliva. Questa mattina il sindaco, Vittorio Centanaro, il presidente dell’Asd Leivi Serafino Oneto, Adriano Cuneo per la Pro Loco e Francesco Bruzzo per la Camera di commercio hanno presentato il programma dei quattro giorni di festa, da sabato a martedì prossimi. Come di consueto, la premiazione dei migliori oli del territorio si terrà la domenica, con inizio alle 18.30. Non molti i campioni presentati per questa edizione, perché la produzione dell’anno scorso, pur di ottima qualità, secondo quanto spiega Bruzzo, è stata limitata da alcune punte di caldo e siccità. Comunque, i 10 giurati della Camera di Commercio hanno assaggiato 13 campioni, di cui 8 di extravergine e 5 di dop. Numerosi i Comuni che hanno aderito al concorso per i migliori uliveti: Sestri Levante, Cogorno, Castiglione, San Colombano, Carasco, Leivi, Zoagli, Moneglia. “Da 23 anni – commenta Centanaro – il premio vuole essere uno stimolo a migliorare la qualità della produzione e a mantenere ordinato e sicuro il territorio”. Tra le orchestre chiamate dall’Asd Leivi ad allietare le serate, sabato la Primavera, domenica la Pino Pace Band, lunedì i Caravel, martedì Franco Bagutti che festeggia i 40 anni di attività. “Agli stand si riesce a mangiare primo, secondo e contorno anche con 10, 11 euro – dice Oneto – Le specialità sono l’asado e la focaccia con il formaggio”.