Trasferimento dell’Astore, il PD di Casarza Ligure ricorde le promesse di Muzio

Claudio Muzio e Silvio Rezzano
Claudio Muzio e Silvio Rezzano davanti all’Astore

Il Partito Democratico solidarizza con i lavoratori e ricorda che il consigliere regionale aveva minacciato di incatenarsi ai cancelli pur di impedire il trasferimento.

Il Partito Democratico di Casarza Ligure ricorda a Claudio Muzio, ex sindaco ed ora consigliere regionale di Forza Italia, la dichiarazione con la quale minacciava di incatenarsi ai cancelli pur di impedire il trasferimento della Astore da Casarza a Casella. Il Pd si dice vicino a dipendenti e famiglie, ma non rinuncia ad una stoccata a Muzio, ora che il trasferimento appare ineluttabile: “Per rivedere i cancelli dell’Astore dovrà andare a Casella, come i dipendenti che tutti i giorni dovranno intraprendere 140 Km di viaggio per andare e tornare dal lavoro”.