Tigulliana “boicottata”: polemiche a Santa Margherita

Santa Margherita, la zona di Ghiaia

Gente per Santa risponde invece a Carannante sul tema delle notti bianche: “Tutti gli esercenti rispondono con entusiasmo”.

Ancora polemiche a Santa Margherita, su quello che lo staff della Tigulliana, guidato da Marco Delpino, ritiene un “boicottaggio” delle proprie iniziative da parte dell’amministrazione comunale. Spunto della nuova lamentela è la multa comminata, l’altra sera, all’auto che scaricava in piazza Caprera le apparecchiture del “service” necessarie all’incontro pubblico organizzato dalla Tigulliana. “Sembra che a far intervenire l’auto di pattuglia dei Vigili Urbani – lamentano dall’associazione – sia stato l’assessore comunale Andrea Bernardin, presente sulla piazza prima dell’inizio della manifestazione, che ha quindi assistito allo scarico della strumentazione nelle vicinanze del palco”. Intanto, invece, “Gente per Santa”, il movimento civico che sostiene il sindaco Roberto De Marchi, risponde ad Andrea Carannante sul tema delle notti bianche: “Se il divertimento fosse un obbligo, così come sostiene lui – dice la nota di Gente per Santa – non si spiegherebbero le decine di proposte che per ogni notte bianca sono state proposte dai vari ristoratori, proprietari  di boutique, bar e gelaterie. Se è vero infatti che l’amministrazione investe molto in questi eventi di forte richiamo turistico è vero anche che i commercianti appoggiano e sposano questa scelta”.