Terremoto in Provincia: il Tar annulla il commissariamento

Piero Fossati non è più commissario provinciale
Piero Fossati non è più commissario provinciale

Decade Piero Fossati, nominato da più di due anni. Senza un provvedimento definitivo del governo sulla questione delle Province, si tornerà a votare anche per quella.

Non ha una guida, la Provincia di Genova. Ieri pomeriggio, infatti, è stata pronunciata la sentenza del Tar ligure che, accogliendo il ricorso dell’ex consigliere dei Verdi, Angelo Spanò, ha annullato i decreti prefettizi che scioglievano il consiglio provinciale e nominavano Piero Fossati commissario straordinario dell’ente. A questo punto, il ministro degli Interni comunicherà definitivamente la sollevazione di Fossati, lasciando a governare l’ente solo i funzionari, che, per quanto di loro competenza, affronteranno questioni come Atp ed i lavori sulle strade interessate dalle frane. La sentenza si basa sulla decisione della Corte Costituzionale, che ha abolito la riforma delle Province del governo Monti. A questo punto, sembra di poter escludere ricorsi al Consiglio di Stato da parte dello Stato stesso, quindi o interverrà, nel mentre, un provvedimento definitivo del governo per l’abrogazione delle Province, o il 25 maggio si tornerà a votare anche per presidente e consiglio provinciale, dopo due anni abbondanti di commissariamento.