Tentò rapina in una tabaccheria chiavarese, arrestato 30enne di Zoagli

I carabinieri di Chiavari hanneo effettuato una lunga indagine
Lunga indagine per i carabinieri di Chiavari

Il giovane rapinatore è stato rintracciato tramite le immagini delle videocamere di sorveglianza, sia della tabaccheria che pubbliche. I militari del comando di Chiavari sono risaliti prima al mezzo della sua fuga, poi a lui, traendolo in arresto.

E’ stato rintracciato grazie alle immagini della videosorveglianza il rapinatore che il 27 settembre, armato di coltello, aveva tentato di mettere a segno un colpo nella tabaccheria di piazza Torriglia a Chiavari. Messo in fuga dai proprietari, il giovane ladro era fuggito a bordo di uno scooter in direzione Rapallo. I carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Chiavari, incaricati delle indagini, erano riusciti in un primo momento a riscostruire parte della targa attraverso le videocamere installate dal Comune in città, risalendo a un motorino rubato sempre a Chiavari. I militari hanno continuato a lavorare sulle immagini, stavolta quelle della telecamere installata nella tabaccheria, dove il volto, seminascosto dal casco, non era però del tutto visibile. Quanto ripreso però ha permesso ai carabinieri di scoprire l’identità del ladro, un 30enne di Zoagli, Andrea Mileto, che è stato arrestato in esecuzione dell’ordine di custodia cautelare emesso dal giudice Magrini del Tribunale di Genova. Il giovane si trova attualmente nel carcere di Marassi.