Tentato furto, catena di denunce

Da un tentato furto in abitazione sono derivate 5 denunce e un arresto: i due ladri, il loro datore di lavoro, i cnnazionali che li ospitavano e un coinquilino latitante.Ha portato a 5 denunce ed un arresto l’operazione condotta dai carabinieri di Santa Margherita Ligure. Il tutto è nato da un tentato furto in un appartamento di via dell’Alloro a Recco, di cui si sono resi protagonisti due operai albanesi di 48 e 22 anni, irregolari, che lavoravano in un cantiere edile poco distante dalla palazzina. I due sono stati sorpresi e denunciati per tentato furto aggravato. Ma dalla loro clandestinità è derivata anche una denuncia per il loro datore di lavoro, anche lui albanese, di 53 anni. Per lui è scattata l’accusa di utilizzo di manodopera irregolare. Ma non è finita qui. Sono stati infatti denunciati anche altri due connazionali, che ospitavano gli operai in un appartamento di Carasco. E al suo interno infine è stato effettuato l’arresto dell’ultima persona coinvolta nella vicenda: si tratta di un 23 enne albanese, già condannato dal Tribunale a sei mesi per reati contro il patrimonio.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it