Tentata estorsione: il ragazzino confessa

Esce dal carcere di Pontedecimo il quindicenne nordafricano che aveva chiesto 6mila euro per tacere un rapporto omosessuale. Ha ammesso la tentata estorsione, ieri, interrogato dal giudice del Tribunale dei Minori, il 15enne nordafricano che i carabinieri hanno arrestato qualche giorno fa, quando stava ricevendo una busta con 6mila euro dal trentenne con il quale aveva avuto un rapporto sessuale, ed al quale chiedeva di comprare il suo silenzio. Il ragazzino, adesso, è uscito dal carcere femminile di Pontedecimo, dove era stato condotto: il giudice, infatti, ha disposto come misura cautelare l’obbligo di permanenza nella casa dei genitori.


Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it