Tenta di suicidarsi con il gas, tragedia sfiorata a Casarza Ligure

Decisivo è stato l'intervento dei pompieri
Decisivo è stato l’intervento dei pompieri

La donna, 48 anni, è stata salvata. Carabinieri e vigili del fuoco hanno scongiurato il rischio di un’esplosione che poteva essere devastante per tutta la palazzina. E’ successo a Francolano.

Poteva finire in tragedia, e non solo per la volontaria protagonista della vicenda, il tentativo di suicidio messo in atto questa mattina a Casarza Ligure, in Via Colombo, località Francolano, da una donna di 48 anni. La quale ha cercato di togliersi la vita tagliando un tubo del gas metano: la donna vive al secondo piano di una palazzina di tre piani e, con il suo gesto, avrebbe potuto provocare un’esplosione in tutto l’edificio. Sopra di lei vive una famiglia che è stata fatta evacuare dai carabinieri, arrivati sul posto insieme ai vigili del fuoco. E’ stata tolta la corrente alla palazzina per evitare il rischio di una scintilla letale, mentre i medici del servizio 118 soccorrevano la donna, per fortuna cosciente e non in pericolo di vita. La 48enne è stata successivamente ricoverata, nel reparto di psichiatria, all’ospedale di Lavagna. Messa in sicurezza la situazione, la famiglia residente al terzo piano ha potuto far ritorno nella propria abitazione.