Tenta di dare fuoco alla compagna: codice rosso e arresto per un 34enne a Moconesi

carabinieri
Determinante è stato l’intervento dei carabinieri

L’uomo ha tentato di aggredire la donna anche dopo il provvedimento di codice rosso.

Tragedia sfiorata, poteva essere l’ennesimo episodio di femminicidio, in Val Fontanabuona. La vicenda viene oggi raccontata dal Secolo XIX. Protagonisti sono due genovesi, lui 34 e lei 30 anni, che vivono a Moconesi. Giovedì della scorsa settimana la donna ha chiamato i carabinieri dopo un litigio, ma dopo l’intervento dei militari non ha sporto denuncia. Nella notte tra sabato e domenica la situazione è precipitata: l’uomo ha rubato una tanica di benzina e ha cosparso sé e la compagna con il liquido infiammabile, minacciando di darle fuoco. Questa volta l’intervento dei carabinieri ha salvato la vita alla 30enne, mentre l’uomo è stato colpito da codice rosso e quindi allontanato da casa. Ma la storia non è finita, perché mentre il provvedimento attendeva di essere firmato dal giudice, l’uomo ha fatto ritorno a Moconesi ed ha aggredito nuovamente la compagna. Nuovamente intervenuti, i carabinieri lo hanno arrestato. Ora si trova nel carcere di Marassi.