Suolo pubblico e spiagge: Sestri Levante ha già un programma

Valentina Ghio
Il sindaco Valentina Ghio

Il Comune di Sestri Levante è già concretamente al lavoro per organizzare spiagge e pubblici esercizi in vista dell’estate che sarà ancora segnata dall’emergenza. A seguito del confronto con gli operatori nel tavolo del turismo, l’amministrazione ha aperto oggi, e sino al 7 maggio, la possibilità, per i titolari di attività, di presentare domanda per la concessione di uno spazio maggiore di suolo pubblico, solo per l’estate 2020, onde garantire le distanze di sicurezza di legge. L’amministrazione e gli uffici competenti, fanno sapere dal Comune, esamineranno le istanze pervenute, anche tramite verifiche e sopralluoghi, individuando gli spazi che potranno essere utilizzati per questo allargamento temporaneo, con l’obiettivo di far riaprire in sicurezza già dal 1 giugno. Per quanto riguarda le spiagge, si va organizzando un servizio pubblico per gestire l’affollamento su quelle spiagge libere, con la loro segmentazione ed il controllo del numero di accessi, sia con la presenza di steward che con sistemi di monitoraggio tramite App, a cui si aggiungerà un call center per informazioni e orientare il cittadino e il turista. Commenta il sindaco, Valentina Ghio: “È indubbiamente un progetto complesso ma che potrà dare segnale forte alla città, non solo per sostenere l’economia ma anche per dare il messaggio che Sestri Levante è una città pronta a una ripartenza attiva e consapevole, con attenzione alla sicurezza delle persone ma aperta al futuro”.