Studi di settore, “verificare i singoli casi”

Anche Leivi è danneggiata dal ponte
Anche Leivi è danneggiata dal ponte

Il comitato “Salviamo la Fontanabuona” aveva segnalato l’assenza di Leivi dall’elenco dei territori da considerare con occhio di riguardo dopo il crollo del ponte di Carasco. L’Agenzia delle Entrate precisa.

Intanto, l’Agenzia delle Entrate fa sapere la propria posizione in merito al suggerimento, diramato ai propri ispettori, di tenere conto, nella valutazione degli studi di settore, dei cali di fatturato potenzialmente subiti dalle imprese a seguito del crollo del ponte sullo Sturla, a Carasco. Il comitato “Salviamo la Fontanabuona” aveva, infatti, fatto notare la mancanza di Leivi dall’elenco dei Comuni indicati per questa accortezza, ed il direttore regionale dell’Agenzia, Alberta De Sensi, precisa che l’indicazione, indipendentemente dall’elenco, è di “verificare, caso per caso, in ragione della specifica e documentata situazione soggettiva, se il contribuente possa aver subito in concreto la situazione di disagio”. Soddisfazione viene, pertanto, espressa dallo stesso Comitato.