Studenti di gastronomia a scuola dai produttori dell’entroterra

La mucca "cabannina"

Due giorni didattici tra le Valli Aveto, Graveglia e Sturla, per iniziativa dell’Ente Parco dell’Aveto. Giovedì 24, invece, sarà inaugurato il “Museo del bosco” al Lago delle Lame.

Intanto, invece, l’Ente Parco dell’Aveto annuncia l’apertura del suo “Museo del bosco”, vicino al Lago delle Lame, a Rezzoaglio. Nella casermetta foretale in disuso, verrà illustrata la storia dei boschi e del lavoro che in essi si svolgeva, con manufatti, reperti, cimeli ed attrezzi. L’inaugurazione è fissata per giovedì 24, con artisti e artigiani che predenteranno dimostrazioni su strumenti antichi e macchinari moderni. Intanto, invece, oggi e domani, lo stesso Parco dell’Aveto è meta di un viaggio didattico promosso dall’Università di scienze gastronomiche di Bra, in provincia di Cuneo. Il viaggio è dedicato, in particolare, alle produzioni animali e vegetali e coinvolge un gruppo di studenti del secondo anno della laurea triennale, che visitano aziende agricole legate alla mucca cabannina, alla patata quarantina, alle farine  di produzione locale, ma anche a salumi e alla cipolla rossa di Zerli.