Stop alla violenza sulle donne: il Tigullio è unito da un filo rosso

La panchina rossa nei giardini Mariele Ventre a Sestri Levante

Quella di domani, domenica 25 novembre, sarà la giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne. Diverse le iniziative in programma:

Partono alle 11 i due cortei con filo rosso che simboleggia la lotta a questo infamante fenomeno sociale e la solidarietà alle donne vittime di uomini. Uno vede le partenze dai palazzi comunali di Recco e Camogli, per l’incontro a metà strada, all’imbocco di via Romana. L’altro, vedrà a San Michele l’incontro tra quanti partiranno dall’imbarcadero di Santa Margherita e quanti dai Giardini Partigiani di Rapallo.

A Bogliasco, corso gratuito di autodifesa femminile dalle 9 alle 12, poi, alle 16, performance teatrale a ingresso libero del gruppo teatrale “le Zoccoledure”. Funziona servizio di baby parking a tariffa ridotta.

Letture a tema e poi dibattito con il pubblico, alla biblioteca di Santa Margherita, alle 16, con la partecipazione degli allievi del gruppo di scrittura creativa.

Associazioni, autorità, psicologhe, forze dell’ordine partecipano al convegno a tema organizzato a Zoagli a Egoenervyfreetime, dalle 9.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 20, nella palestra comunale.

“Scarpe rosse: marcia silenziosa di scarpe senza donne”, è la manifestazione allestita a Chiavari, in piazza Mazzini, da Fidapa, dalle 16 alle 18.30. Il cinema Mignon propone invece “L’affido – Una storia di violenza”, film francese del 2018, alle 15.30 e alle 17.30.

A Sestri Levante, appuntamento alle 15 alla panchina rossa dei giardini Mariele Ventre, con l’opera della pittrice Monica Marcenaro e il lancio di palloncini rossi e poi corteo, alle 15.45, verso corso Colombo, dove, in sala Bo, si proseguirà con la presentazione del libro “Tutta colpa delle mamme” di Orliana Fenga e poi il dibattito.