Stabilimenti, oggi le linee guida della Regione. A Rapallo è nata una nuova associazione di balneari

spiaggia
Sono tante le incognite in vista della stagione balneare

Oggi la Regione definirà le line guida per la riapertura degli stabilimenti balneari. Lo farà dopo essersi confrontata con gli operatori del settore, “nel rispetto di tutte le condizioni di sicurezza – afferma il presidente Giovanni Toti – ma con norme di buon senso”.

Toti sostiene che le linee guida dettate dall’Inali sono un documento, solo un parere tecnico e non sono legge. Secondo il presidente le distanze indicate nel documento non sono applicabili alla Liguria ed il rischio è quello di perdere oltre il 75% degli ombrelloni.

Intanto, a Rapallo è nata l’Associazione Italia Balneare, che ad oggi conta già oltre 500 iscritti. La presidente è Vittoria Ratto, dei Bagni Vittoria di Rapallo. L’associazione ha lanciato una petizione, la si trova sul sito petizioni.it, per dire no ad alcune delle previsioni contenute nel documento dell’Inail. La contrarietà dei balneari, in particolare, è riferita alla distanza di 5 metri tra le file degli ombrelloni e di 4,5 metri tra gli ombrelloni della stessa fila.