Sprar di Sori, “mandiamo via tre mamme con bambini piccoli”

Una manifestazione leghista anti Sprar

La chiusura del progetto di accoglienza Sprar del Comune di Sori continua a far discutere. Lunedì sera, in consiglio comunale, come noto, la maggioranza ha respinto la mozione relativa alla chiusura del progetto presentata dall’opposizione, che commenta: “In 5 anni, questa esperienza non ha mai rappresentato un problema per la comunità sorese e nemmeno un costo. Si tratta dell’accoglienza di persone, uomini, donne e bambini, che hanno subito violenze e stupri nei campi di detenzione libici. I posti disponibili nella struttura della parrocchia di Sussisa sono otto ed oggi ci sono tre mamme e tre bambini piccolissimi”.