Spese pazze, rinviati a giudizio tredici ex consiglieri regionali: quattro erano del levante

spese pazze
Il palazzo della Regione di Piazza De Ferrari

La legislatura a cui fa riferimento l’inchiesta è quella iniziata nel 2005 e terminata nel 2010. Fra i nomi anche quelli di Fabio Broglia, Giovanni Macchiavello, Carmen Patrizia Muratore, Franco Rocca e dell’attuale presidente del consiglio regionale Francesco Bruzzone.

Tredici consiglieri regionali in carica durante la legislatura 2005-2010 sono stati rinviati a giudizio questa mattina dal Tribunale di Genova nell’ambito dell’inchiesta sulle cosiddette “spese pazze”. Secondo la tesi dell’accusa si sarebbero fatti rimborsare spese personali con fondi destinati all’attività politica dei gruppi di riferimento. Quattro erano consiglieri provenienti dal nostro comprensorio: Fabio Broglia, Giovanni Macchiavello, Carmen Patrizia Muratore e l’attuale sindaco di Zoagli Franco Rocca. A giudizio sono stati rinviati anche l’attuale presidente del consiglio regionale Francesco Bruzzone e gli ex consiglieri Sandro Biasotti, Tirreno Bianchi, Nicola Abbundo, Angelo Barbero, Matteo Marcenaro, Rosario Monteleone, Luigi Patrone e Giovanni Battista Pittaluga. Il processo inizierà nel mese di gennaio del prossimo anno, l’accusa è di peculato.