Spacciatore arrestato, i carabinieri gli sequestrano pure un pitone detenuto illegalmente

Il materiale e l'animale sequestrati
Il materiale e l’animale sequestrati

Bogliasco, un marocchino di 32 anni fermato dai militari della stazione di Pieve Ligure con mezzo chilo di marijuana e 6 grammi di cocaina. Incontrava i cienti in alcuni locali del Golfo Paradiso.

E’ stato arrestato sabato sera, mentre tutti guardavano Italia – Germania, uno spacciatore marocchino, 32 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, che riforniva, secondo quanto ricostruito, i clienti presso locali della zona del Golfo Paradiso, dove i carabinieri di Pieve Ligure lo tenevano d’occhio da un po’. Con le perquisizioni domiciliare e personale, l’uomo è stato trovato in possesso di circa mezzo chilo di marijuana, 6 grammi di cocaina, denaro contante per 1.950 euro ritenuto frutto di spaccio e una moto enduro 125 che era stata rubata lo scorso aprile a Nervi. Tutto è stato posto sotto sequestro, mentre è stato recuperato e affidato al Corpo Forestale dello Stato un pitone reale albino, di un metro e 20 centimetri, che l’uomo deteneva illegalmente nella propria abitazione di Bogliasco. Il 32enne è stato arrestato e posto a disposizione dell’autorità giudiziaria. Insieme a lui, un coetaneo, torinese, anch’egli già noto alle forze dell’ordine, è stato trovato in possesso di circa 10 grammi di hashish e denunciato a piede libero.