Sp 225, si attende la riapertura stasera

Il punto dove la terra ha ceduto, ieri mattina
Il punto dove la terra ha ceduto ieri mattina

Dovrebbe avvenire intorno alle 19 la riapertura della sp 225 della Fontanabuona, nel tratto di due km interessato dalla frana che da ieri ha continuato a rovesciare pietre, fango e piante sulla carreggiata. Resta chiusa invece per ora la sp 82 di Sant’Alberto.

Dovrebbe riaprire attorno alle 19 la sp 225 della Fontanabuona, nel tratto di due km interessato dalla frana che da ieri ha continuato a rovesciare pietre, fango e piante sulla carreggiata, impegnando gli uomini della Provincia in ripetuti interventi di bonifica, con l’eliminazione di molti alberi e materiali pericolanti. La frana ha sepolto e completamente ostruito con pietre e tronchi d’albero anche una grossa tombinatura stradale liberata dall’intervento di un escavatore. Da completare ora una barriera in blocchi di cemento armato, alta fra i due e i tre metri, a seconda dei punti alla base del versante franato, su una lunghezza di una quarantina di metri, per mettere in sicurezza la carreggiata, con l’obiettivo appunto di aprire la strada entro stasera.
Resta invece chiusa la provinciale 82 di Sant’Alberto, per il cedimento a valle, nel tardo pomeriggio di ieri, di un tratto di carreggiata nel Comune di Lumarzo. Nelle vicinanze della frana c’è un traliccio elettrico e sul posto per valutare gli interventi necessari ci sono anche mezzi e tecnici dell’Enel.