Sostegno per l’Inclusione Attiva, è ancora possibile presentare le domande

Nicola Orecchia negli studi della Radio
Nicola Orecchia negli studi della Radio

Attualmente ai Comuni del Distretto Sociosanitario n. 15 sono arrivate 25 domande. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere agli uffici servizi sociali dei vari Comuni.

Il Sostegno per l’Inclusione Attiva è una misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un beneficio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali almeno un componente sia minorenne, oppure sia presente un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata. Il reddito ISEE non deve essere superiore a 3.000 euro. Nicola Orecchia, assessore ai servizi sociali del Comune di Chiavari, ricorda che i Comuni del Distretto Sociosanitario n. 15 sono operativi per la ricezione delle richieste e precisa che il termine del 31 ottobre non sta ad indicare la data ultima per la presentazione della domanda, ma solo una data per gli uffici amministrativi dell’Inps rispetto alla messa a regime del sistema informatico per la ricezione delle domande. Attualmente, nel distretto sociosanitario, le domande presentate sono state 25. “I Comuni – spiega Orecchia – si stanno muovendo con l’aiuto della Regione per la definizione di accordi con i Centri per l’Impiego che permettano una gestione lineare del flusso delle domande e della presa in carico”. Maggiori informazioni possono essere chieste agli uffici servizi sociali dei Comuni di residenza.