Sospeso il servizio di sterilizzazione dei gatti, Capurro sollecita Cavagnaro

Senza sterilizzazione destinato a impennarsi il numero dei randagi
Senza sterilizzazione si teme un boom di randagi

Le sedute sono state sospese all’ultimo perchè la sterilizzatrice è rotta: il consigliere Armando Ezio Capurro scrive al direttore dell’Asl 4 affinchè venga ripristinato al più presto il servizio evitando il proliferare del randagismo e delle colonie feline.

Il consigliere Armando Ezio Capurro torna sulla sterilizzazione dei gatti randagi scrivendo al direttore dell’Asl Paolo Cavagnaro per le disfunzioni ancora in atto nel servizio svolto dall’azienda sanitaria. “Tramite una lettera datata 19 febbraio Il Dipartimento di Prevenzione Sanità Animale aveva informato associazioni e soggetti interessati circa la riattivazione delle sedute di sterilizzazione dei gatti randagi – spiega Capurro -. Il programma prevedeva cinque sedute a partire da oggi, 26 febbraio, ma  una nuova lettera ieri ha comunicato che le sedute sono state sospese per problemi della sterilizzatrice rilevati durante la sua revisione”. Vista l’impellenza di contenere il fenomeno del randagismo e il proliferare delle colonie feline presenti nel Tigullio e l’obbligo del controllo delle nascite da parte della Asl, il consigliere chiede un impegno da parte di Cavagnaro affinchè il servizio riprenda al più presto.