Solenghi “Dietro la Lavagna” a San Salvatore: aneddoti spassosi da Govi a Villaggio

La consegna della lavagna – premio all’attore

Ieri sera l’attore è stato premiato dalla sindaca Enrica Sommariva sul sagrato della basilica dei Fieschi, dispensando aneddoti e suscitando risate.

Ha divertito e intrattenuto da par suo il pubblico convenuto sul sagrato della Basilica dei Fieschi, ieri sera, Tullio Solenghi, premiato con il premio “Dietro la Lavagna” dal Comune di Cogorno e dall’associazione CodicEventi, che organizzavano l’evento per il terzo anno consecutivo. La  motivazione, aver “sfidato” alcune regole dello show business andando a riprendere, con Maurizio Lastrico, il repertorio di Gilberto Govi. Intervistato dai giornalisti Mauro Boccaccio ed Elisa Folli e dalla attrice rapallese Francesca Mevilli, Solenghi ha parlato proprio di Govi, conosciuto personalmente, Gianfranco Bosco (Gian di Ric e Gian) che aveva esordito nei “Manezzi per maià na figgia” e delle altre grandissime figure dello spettacolo genovesi, in particolare Fabrizio De Andrè e Paolo Villaggio, del quale ha raccontato spassosissimi dietro le quinte. Il premio gli è stato consegnato dalla sindaca, Enrica Sommariva e nella serata hanno suonato Angelo Minoli e Andrea Cordì.