Slalom Favale-Castello, l’Associazione Cronometristi di Genova replica alle critiche

Strascico polemico per lo slalom automobilistico
Strascico polemico per lo slalom automobilistico

Secondo la scuderia Sport Favale 07, che aveva organizzato la gara, i piloti erano rimasti scontenti del servizio. Ma i cronometristi non ci stanno: “Tutto si è svolto regolarmente”.

Abbiamo dato notizia qualche giorno fa delle critiche rivolte dalla scuderia Sport Favale 07 alla Federazione Italiana Cronometristi, in occasione dello slalom Favale-Castello, organizzato dalla stessa scuderia. Oggi arriva la replica dell’Associazione Cronometristi di Genova, secondo la quale “il servizio di cronometraggio si è svolto correttamente per l’intera manifestazione”. Spiega il presidente Giovanni Miccichè: “Le problematiche che avrebbero lamentato alcuni piloti sono state causate da una scarsa copertura telefonica per Internet, che ha impedito una comunicazione diretta tra la zona partenza e la zona arrivo, impedendo la visualizzazione immediata dei tempi di percorrenza sul traguardo. Difficoltà superate dai cronometristi presenti sul posto che si sono scambiati i tempi con sistemi alternativi”. Miccichè sottolinea inoltre come gli ufficiali di gara abbiano segnalato alcuni comportamenti non corretti, costringendo il giudice unico ad aprire un’istruttoria, fattore che ha provocato un ritardo nella pubblicazione delle classifiche finali, non certo imputabile ai cronometristi. Conclude il presidente: “Si precisa che l’affissione dei tempi immediati presso la zona traguardo non è menzionata in alcun regolamento, ma è solo un’informazione aggiuntiva fornita ai conduttori”.