Si tuffa per salvare un bagnante, il comandante della Capitaneria in ospedale

La spiaggia di Riva Trigoso

Il maresciallo Alessandro Sanna gettato sotto da due ondate improvvise mentre soccorreva un ragazzo di 27 anni. E’ stato condotto all’ospedale di Lavagna.

Si tuffa per salvare un bagnante in difficoltà, come tante altre volte in precedenza, ma in questa occasione è occorso anche lui in problemi dettati dalla situazione del mare. E’ successo, nel tardo pomeriggio di ieri, al comandante della Capitaneria di Porto di Riva Trigoso, maresciallo Alessandro Sanna, che, con un marinaio, si è buttato per recuperare un 27enne, turista, residente a Torino, che era in difficoltà in un mare non costantemente alto ma con alcune ondate improvvise. Sono state due di queste a buttare sotto anche il comandante, mentre il marinaio riportava il bagnante a riva. Sanna, recuperato a sua volta da due persone che erano in spiaggia, poco dopo essere riemerso, si è accasciato sulla spiaggia e ha rigettato acqua. Soccorso dall’automedica del 118 e dalla Croce rossa di Riva, è stato portato all’ospedale di Lavagna.