Si suicida nella stanza vicina a dove dorme la figlia

A compiere il gesto è stato un imprenditore edile di origine palemitana che viveva sulla via Aurelia. Si suicida con un colpo di pistola mentre la figlia di dieci anni sta dormendo nella stanza attigua. E’ accaduto la notte scorsa a Sestri Levante, sulla via Aurelia. Autore del gesto tragico un imprenditore edile di 53 anni, originario di Palermo, ma trasferitosi a sestri Levante da molto tempo. La bambina, svegliatasi, ha trovato la forza e la lucidità per chiamare il fratello, che era fuori casa, e far scattare le operazioni di soccorso, rivelatesi peraltro inutili. L’uomo è morto sul colpo sparandosi alla tempia con una pistola semiautomatica, che deteneva senza regolare denuncia. Probabilmente la causa del gesto è da ricercarsi nelle difficoltà di rapporto con la moglie, dalla quale l’uomo era separato.