Si spacciano per operatori dell’Asl, ma sono truffatori

Telefonate di finti operatori sanitari e promesse di omaggi davanti all’ospedale di Sestri Levante: dall’Asl arriva l’avvertimento di non cadere nel tranello.Alcuni cittadini hanno segnalato all’Asl di avere ricevuto delle telefonate da persone che si qualificavano come operatori dell’azienda sanitaria locale, che ponevano domande sulle loro abitudini ad effettuare visite mediche private, invitandoli quindi a presentarsi sabato nello spazio antistante l’ospedale di Sestri Levante per ritirare degli omaggi, come apparecchi per l’aereosol o per la misurazione della pressione, offerti dall’Asl. Niente di tutto ciò è però vero. La smentita arriva direttamente dall’Azienda Sanitaria chiavarese, che precisa che non sono stati organizzati sondaggi telefonici e nemmeno distribuzioni di apparecchiature per strada. Dall’Asl precisano inoltre che gli unici operatori che hanno accesso al privato domicilio ed al telefono privato degli utenti sono i medici e gli infermieri del servizio cure domiciliari, che si qualificano declinando le proprie generalità ed esibendo apposito tesserino con fotografia.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it