Si leggono in spiaggia i libri finalisti del Premio Rapallo – Carige

Una premiazione del Rapallo Carige (qui, vince Sara Rattaro)

Come l’anno scorso, il Comune ha inviato i tre volumi agli stabilimenti balneari aderenti, che li prestano a chi desidera leggerli: “Avviciniamo le persone ad un evento importante”, dice il sindaco, Carlo Bagnasco.

Si leggono in spiaggia i libri finalisti del concorso Rapallo – Carige per la donna scrittrice, la cui cerimonia di premiazione è in programma sabato 22, alle 21, nella zona del chiosco della musica. Torna, infatti, l’iniziativa  “Lettura sotto l’ombrellone”, organizzata dal Comune di Rapallo in collaborazione con gli stabilimenti balneari cittadini. All’interno di questi ultimi, viene istituto una sorta di “prestito librario”: chi lo desidera può prendere in prestito e quindi leggere i tre libri finalisti dell’edizione 2017 del Premio, che il Comune di Rapallo ha fatto pervenire nei giorni scorsi agli stabilimenti aderenti. Si tratta, lo ricordiamo, di: “Confessioni audaci di un ballerino di liscio” di Paola Cereda (Baldini & Castoldi), “Il tuo nome è una promessa” di Anilda Ibrahimi (Einaudi) e “Lettera a Dina” di Grazia Verasani (Giunti).  «Offriamo un servizio in più a cittadini e turisti – dice il sindaco, Carlo Bagnasco – ma anche e soprattutto avviciniamo maggiormente le persone ad un evento che da decenni dà lustro alla città e proietta il nome di Rapallo nel panorama letterario e culturale italiano ed internazionale».