Sfollati del Morandi e Gaslini, la solidarietà di “Entella nel cuore”

L’assegno con la somma raccolta con la famiglia Brixel

Domenica, alla prima partita interna della Virtus Entella, sono stati consegnati un assegno da 11.000 euro alla Croce Bianca e uno da 4.000 al reparto di cardiologia dell’ospedale pediatrico.

Domenica pomeriggio, al Comunale di Chiavari, in occasione della prima partita disputata in casa dalla Virtus Entella in questa stagione, sono stati consegnati due assegni frutto delle iniziative di solidarietà di “l’Entella nel Cuore”. Raccolte grazie anche all’Albissola calcio, al Fondo Chiara Rama, ad  aziende e sostenitori privati e ai giocatori della prima squadra della Virtus Entella, undicimila euro sono stati devoluti alla Croce Bianca Rapallese per finanziare le attività in favore delle famiglie sfollate dopo il crollo del Ponte Morandi. Quattromila euro, invece, sono andati all’ospedale Gaslini di Genova. Questa somma è stata raccolta dalla Naima Dance Academy attraverso il concorso Premio Giorgia Brixel, intitolato alla giovane ballerina scomparsa prematuramente a causa di un disturbo cardiaco, e indirizzata al reparto di cardiologia del Gaslini. “In questi mesi di surreale e forzato silenzio dell’attività sportiva l’Entella non ha dimenticato sé stessa né la vocazione solidale che è una delle sue componenti cardine”, commenta Sabina Croce, presidente dell’Entella nel Cuore.