Sestri Levante richiede lo stato di calamità naturale

Il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio
Il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio

Oggi sopralluogo del sindaco nelle località frazionali interessate dalle frane degli ultimi tempi. Danni stimati, almeno per ora, in circa 370mila euro. “Anche i privati segnalino”.

Le problematiche di frane sono sempre in primo piano, purtroppo, nel Levante ligure. Questa mattina, il sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio, dopo un sopralluogo nelle zone interessate da smottamenti recenti, ha presentato alla Regione la richiesta dello stato di calamità naturale. Le aree interessate sono a Libiola, Villa Fontane, San Bernardo, Santa Vittoria, e la prima stima dei danni è per 370mila euro, con previsione, visto l’evoluzione del quadro, di andare oltre i 500mila. “I tecnici comunali – aggiunge il sindaco – sono a disposizione dei cittadini per fornire una prima informazione per presentare segnalazioni di danni che verranno inoltrate alla Regione mediante la modulistica disponibile presso gli uffici comunali o sul sito internet del Comune”.