Sestri Levante, ecco il progetto per recuperare i boschi bruciati

Un tratto di bosco bruciato

Attorno a Punta Baffe, ci sono oltre 50 ettari devastati dagli incendi, in particolare quello di settembre 2016. Il progetto prevede di recuperare la vegetazione e allestire aree pic nic e panoramiche.

Interventi di pulizia ed eliminazione della vegetazione infestante,  per una prevenzione degli incendi boschivi e la piantumazione di latifoglie e pino d’Aleppo per ridurre gli attacchi parassitari, oltre il rinnovo di tavoli e panchine lungo il percorso di Punta Baffe”: si presenta così il progetto che il Comune di Sestri Levante ha presentato per il bando regionale del Psr – Piano di sviluppo rurale, con il Consorzio Forestale dei boschi di Sestri Levante, attivo dal 2005, e altri proprietari terrieri, per recuperare gli otre 34 ettari di bosco bruciato nella zona di Valle Lago, Punta Baffe, Punta Moneglia, sino ai confini di Valle Grande, dove i roghi, negli ultimi anni, sono stati diversi, sino a quello devastante di settembre 2016. Si opererà, ottenuti i finanziamenti, sulle zone percorse dal fuoco, per circa 59 ettari. Il programma può contare sulla collaborazione dell’associazione Sentieri a Levante per una opera di decespugliamento e pulizia dei siti individuati per le aree pic nic e per il trasporto dei materiali con cui realizzare tavoli e panchine nei punti panoramici. Non resta che attendere la concessione del finanziamento.